Viaggio India National research centre on camel Viaggio India

Situato a una distanza di 7-10 KM dalla città di Bikaner (a seconda della località) ha un gran numero e tipi di cammelli. Una ricerca di proprietà del governo e un centro di allevamento di cammelli aiuta i residenti a guadagnare di più dal loro cammello e dando loro una mano nel mantenere questo animale molto utile nella zona desertica. Prenota un taxi locale da Bikaner per 2 ore nel pomeriggio per visitare questo posto. Auto a tre ruote ti addebiterà Rs 150 / - a Rs 200 / - in entrambi i modi in quanto ti aspetteranno durante la tua visita di circa un'ora all'interno del centro di ricerca. Si consiglia di prenotare il veicolo in entrambi i modi poiché si trova fuori città e potrebbe non essere possibile restituire il veicolo. I dipendenti interni sono abbastanza gentili per spiegarti l'istituzione. Tuttavia puoi impegnarti in una guida e la tassa prescritta deve essere pagata.

La quota di iscrizione è di Rs 10 a persona e le spese per la fotocamera sono di Rs 20 / -, sorprendentemente nessuna videocamera è autorizzata all'interno. C'è un tasso di guida approvato di Rs 30 per un gruppo di 1-4 turisti indiani ed è Rs 100 per i turisti stranieri. Questo tasso va a Rs 80 (turisti stranieri Rs 200) se il gruppo è più di 16.
Si apre dalle 15:00 in poi per i visitatori fino alle 18.00. Tra le 15:00 e le 30:00 un branco di cammelli ritorna dal deserto. È bello osservare gruppi di 60-70 cammelli che ritornano in questo centro. La mattina verso le 9 sono stati portati in deserto e rientrano dopo mezzogiorno.

Il Centro nazionale di ricerca è stato istituito nel 1984 dal Consiglio indiano di ricerca agricola. Distribuito su un'area di 2.000 acri di terra semi-arida, il centro è impegnato nell'allevamento e nell'addestramento dei cammelli. Oltre all'educazione e alla formazione, il centro conduce anche ricerche e sperimentazioni su varie razze di cammelli poiché sono molto importanti per il fragile ecosistema del deserto. Aiuta anche i locali a guadagnare di più dal loro cammello e dando loro una mano nel mantenere questo animale molto utile nella zona desertica.

La fattoria è un complesso di stalle di cammelli, recinti ed edifici. Ci sono circa 400 cammelli al National Research Center on Camel. C'è un museo in questo centro di ricerca che descrive gli aspetti di ricerca e sviluppo dei cammelli. Negozi di souvenir che vendono vari prodotti di cammello come borse di pelle di cammello, berretti e borsellini. Opere d'arte fatte di ossa di cammello, scialli di pelo di cammello, piccole catene chiave fatte di denti di cammello erano tenute in mostra per il turista da comprare. Si può anche gustare bevande e gelati fatti di latte di cammello.
La fattoria consente i turisti in determinate ore del giorno. È interessante osservare i vitelli di cammello giocare in giro e anche abbastanza spettacolari quando i cammelli tornano da una giornata nel deserto. Strutture come il cammello e Safari sono disponibili anche in questo allevamento.

Cosa da Vedere Bikaner

Un'oasi nel cuore del grande deserto del Thar , Bikaner, la quarta città più grande del Rajasthan è un punto di fusione di storia, cultura e regalità! Fondato da Rao Bika; figlio primogenito di Maharj Rao di Jodhpur, nel 1486, inizialmente era un terreno arido chiamato "Jungladesh" e apparteneva a un Nehra Jat chiamato "Nera". Più tardi, Nera accettò di arrendersi a condizione che il suo nome fosse associato alla criniera della città. Quindi, questa città reale ha preso il nome.
Sia durante la preistoria che nei tempi moderni, questa magnifica oasi ha sempre avuto un ruolo significativo nella storia del Rajasthan. Mentre nei tempi antichi, la città fungeva da importante rotta commerciale tra l'Asia centrale e la Gujrat Coast, ora si vanta di essere uno dei luoghi più ricercati da visitare in Rajasthan.

Un tempo capitale dello stato principesco di Bikaner, la città passò sotto la sovranità degli imperi Mughal durante il regno del suo sesto sovrano Maharaja Rai Singhji. Già stato ricco, Bikaner divenne uno degli stati più ricchi sotto la sovranità di Mughal, mentre l'arte e l'architettura erano nelle loro migliori forme. Durante questo periodo furono costruiti monumenti storici come Chintamani Durg o il Forte di Junagarh, Karan Mahal Palace, il quartiere Zenana e Chandra Mahal.
Più tardi, nel XVIII secolo, lo stato passò sotto la sovranità del dominio britannico. Anche se sotto il governo britannico, la ricchezza e la prosperità di Bikaner erano al culmine; Badal Mahal è l'esempio migliore per citare questo. Durante questo periodo, lo stato assistette all'ascesa di Ganga Mahal, del palazzo Ganga Niwas e di molti altri gloriosi esempi di architettura.