Viaggio India Gajner wildlife sanctuary Viaggio India

Il Santuario della fauna selvatica di Gajner, Bikaner è una delle attrazioni di viaggio più importanti di Bikaner. Questo santuario della fauna selvatica è uno dei luoghi più visitati della città.
Il Gajner Wildlife Sanctuary of Bikaner è situato a circa 32 km dalla città di Bikaner. Questo posto ha un sacco di importanza storica. In passato, il Santuario della fauna selvatica di Gajner a Bikaner era un sito preferito di caccia per il Maharaja di Bikaner. È qui che il Maharajah ha cacciato un numero di animali selvatici. Il Gajner Wildlife Sanctuary di Bikaner è attualmente utilizzato per preservare un certo numero di animali selvatici.

Alcune delle specie di animali selvatici più conosciute che sono ospitate nel Gajner Wildlife Sanctuary, Bikaner sono cervi, polli selvatici, nilgai, antilopi, black buck, chinkara, cinghiali e volpi del deserto. Molte persone da tutto il paese dell'India visitano questo santuario per dare un'occhiata alla fauna selvatica della regione.
C'è un lago all'interno dei locali del Gajner Wildlife Sanctuary a Bikaner. Questo corpo d'acqua aggiunge alla bellezza naturale del posto. In estate, un numero di animali che dimorano nel santuario vengono in questo lago in cerca di acqua. Oltre a fornire sollievo agli animali selvatici del santuario nei mesi estivi, questo lago attira anche molte specie di uccelli estranei al santuario nei mesi invernali. Per i turisti amanti degli uccelli, questo lago è il posto ideale da visitare.
Per gli amanti della natura, il Gajner Wildlife Sanctuary è assolutamente da non perdere poiché offre una varietà di animali selvatici tra cui diversi animali e uccelli.

Introduzione:
Il Gajner Wildlife Sanctuary si trova vicino a Bikaner sulla strada Jaisalmer a 32 chilometri nello stato del Rajasthan. All'interno del Santuario c'è un lago circondato da fitte foreste e una varietà di animali vengono qui per dissetarsi in estate. Davvero, il santuario è una delizia per gli amanti del birdwatching.

Storia:
In precedenza era una riserva di caccia reale del Maharaja di Bikaner. Successivamente, è stato dichiarato area protetta dal governo indiano. È un paradiso per gli amanti degli uccelli.

1. Flora:
Il santuario è costituito da una ricca varietà di flora ed è circondato da Neem, Albero Khejari, Peepal e Accasia.

2. Fauna:
Il Gajner Wildlife Sanctuary ospita numerosi animali selvatici e alcune delle specie residenti includono Blue Bull, Black Bull, Desert Foxes, Wild Boars, Hares, Wildfowl, Chinkara e comprende uccelli locali come Demoiselle Cranes, Waterfowls, Indian Houbara Otarde.

Periodo migliore per visitare:
Gajner Wildlife Sanctuary è aperto tutto l'anno. Il periodo migliore per visitare il parco è durante i mesi di novembre ad aprile.

Tempi:
I visitatori sono invitati a mettersi in contatto con i funzionari del santuario per informazioni complete sugli orari di iscrizione e sui costi.

Alloggio:
Ci sono diverse opzioni di alloggio intorno al Gajner Wildlife Sanctuary per ospitare estranei o turisti. I visitatori sono invitati a mettersi in contatto con noi per ottenere informazioni sull'alloggio e su altre strutture insieme alle tariffe.

Arrivarci:
1. In aereo: l'aeroporto più vicino è situato a Jodhpur ad una distanza di 251 km e Jaipur ad una distanza di 330 km. Bikaner non ha aeroporto a sé stante.

2. In treno: ha una propria stazione ferroviaria situata nel centro della città che collega grandi città come Delhi, Mumbai, Guwahati, Kolkata, Chandigarh, Hyderabad e Thiruvananthapuram.

3. In auto: Bikaner è collegata alle autostrade nazionali 89, 15 e 11 con autobus urbani interconnessi, taxi e auto risciò. Le sue strade si collegano a tutte le principali città del paese.

Cosa da Vedere Bikaner

Un'oasi nel cuore del grande deserto del Thar , Bikaner, la quarta città più grande del Rajasthan è un punto di fusione di storia, cultura e regalità! Fondato da Rao Bika; figlio primogenito di Maharj Rao di Jodhpur, nel 1486, inizialmente era un terreno arido chiamato "Jungladesh" e apparteneva a un Nehra Jat chiamato "Nera". Più tardi, Nera accettò di arrendersi a condizione che il suo nome fosse associato alla criniera della città. Quindi, questa città reale ha preso il nome.
Sia durante la preistoria che nei tempi moderni, questa magnifica oasi ha sempre avuto un ruolo significativo nella storia del Rajasthan. Mentre nei tempi antichi, la città fungeva da importante rotta commerciale tra l'Asia centrale e la Gujrat Coast, ora si vanta di essere uno dei luoghi più ricercati da visitare in Rajasthan.

Un tempo capitale dello stato principesco di Bikaner, la città passò sotto la sovranità degli imperi Mughal durante il regno del suo sesto sovrano Maharaja Rai Singhji. Già stato ricco, Bikaner divenne uno degli stati più ricchi sotto la sovranità di Mughal, mentre l'arte e l'architettura erano nelle loro migliori forme. Durante questo periodo furono costruiti monumenti storici come Chintamani Durg o il Forte di Junagarh, Karan Mahal Palace, il quartiere Zenana e Chandra Mahal.
Più tardi, nel XVIII secolo, lo stato passò sotto la sovranità del dominio britannico. Anche se sotto il governo britannico, la ricchezza e la prosperità di Bikaner erano al culmine; Badal Mahal è l'esempio migliore per citare questo. Durante questo periodo, lo stato assistette all'ascesa di Ganga Mahal, del palazzo Ganga Niwas e di molti altri gloriosi esempi di architettura.