Viaggio India Parco nazionale di Keoladeo Viaggio India

Keoladeo National Park o Keoladeo Ghana National Park precedentemente noto come Bharatpur Bird Sanctuary a Bharatpur, Rajasthan, India è un famoso santuario di avifauna che ospita migliaia di uccelli, soprattutto durante la stagione invernale. Più di 230 specie di uccelli sono noti per essere residenti. È anche un importante centro turistico con decine di ornitologi che arrivano qui nella stagione dell'ernia. È stato dichiarato un santuario protetto nel 1971. È anche un sito del patrimonio mondiale.

Il Keoladeo Ghana National Park (o Bharatpur Bird Sanctuary) è una zona umida artificiale gestita dall'uomo e uno dei parchi nazionali dell'India. La riserva di 29 km2 (11 km quadrati) è localmente conosciuta come Ghana ed è un mosaico di praterie aride, boschi, paludi e zone umide. Questi diversi habitat ospitano 366 specie di uccelli, 379 specie floreali, 50 specie di pesci, 13 specie di serpenti, 5 specie di lucertole, 7 specie di anfibi, 7 specie di tartarughe e una varietà di altri invertebrati. Ogni anno migliaia di uccelli acquatici migratori visitano il parco per lo svernamento e l'allevamento. Il santuario è una delle zone più ricche di uccelli al mondo ed è noto per la nidificazione di uccelli residenti e per la visita di uccelli migratori, compresi gli uccelli acquatici.

Storia
Keoladeo nacque da un'idea del defunto Maharaja Brajendra Singh, che trasformò il suo personale campo di caccia in un santuario degli uccelli nel 1956. Trascorse devotamente i suoi anni di pensionamento nella costruzione del santuario, costruendo una diga e un lago artificiale per immagazzinare le piogge che sarebbero cadute nei torrenti durante i monsoni. È stato dichiarato santuario protetto nel 1971, santuario degli uccelli nel 1976 e parco nazionale nel 1981. Keoladeo è stato dichiarato Patrimonio dell'Umanità nel 1985.
Il Rajasthan ha subito una siccità paralizzante durante il primo decennio del millennio, e il danno è stato particolarmente pronunciato a Keoladeo. A causa delle scarse precipitazioni, il livello dell'acqua nei laghi e negli stagni qui è diminuito considerevolmente, il che ha comportato un sostanziale declino nella popolazione di uccelli acquatici del parco, l'attrazione principale.
Ma non era solo la siccità che contribuiva a prosciugare il santuario. Nel 2004, il governo dello stato, sotto la pressione degli agricoltori locali, ha reindirizzato quasi tutta la fornitura di acqua di Keoladeo verso l'irrigazione. Non sorprende che tutto ciò abbia avuto un effetto rovinoso sull'habitat delle zone umide. Il parco nazionale prende il nome da un santuario Keoladeo (Shiva) che si trova all'interno del santuario.

Geografia
Keoladeo, situata a 2 km a sud-est di Bharatpur e 50 km ad ovest di Agra, si estende su un'area di 29 kmq. La vegetazione in questa parte del Rajasthan è sottile sul terreno - letteralmente - ma Keoladeo è un'eccezione fertile ("Ghana" significa foresta di foreste). Il parco è costituito da foreste (prevalentemente decidue secche), zone boscate occasionali, praterie secche, paludi boschive e zone umide.

Tempo metereologico
Visita Keoladeo subito dopo la partenza del monsone, tra i mesi di ottobre e marzo. In questo momento, durante la stagione secca, i laghi del parco sono pieni e gli uccelli acquatici non se ne sono ancora andati. Inoltre, naturalmente, ci sono i visitatori stagionali, gli uccelli migratori che si riversano verso sud dall'emisfero settentrionale. L'alba e il tramonto sono i migliori momenti della giornata per avvistare l'avifauna di Keoladeo - dirigetevi verso gli alberi intorno al Tempio Keoladeo, i luoghi preferiti per gli uccelli.

Flora e fauna
Mentre il monsone scende su Keoladeo, incontrerai la gru Sarus - come un uccello maestoso come non vedrai mai - darters con collo a serpente, fenicotteri, spatole, pellicani grigi, ibis bianchi e cicogne dipinte. Di quest'ultimo, ci sarà vicino (a volte verso l'alto) del 2000 - uno spettacolo che deve essere visto per essere creduto. Da non perdere il jig di corteggiamento della gru Sarus!
Tra gli altri uccelli, fate attenzione alle anatre ferruginose, alle cicogne, alle spatole, ai martin pescatori, alle pernici, alle pernici, alle diverse specie di garzette, aironi, oche, gru, pellicani, cormorani e anatre e folaghe. Tra i rapaci, incontrerai il falco di Laggar, il falco a becco maggiore, il falco di palude e l'aquila di Pallas. Troverai anche nove specie di gufi da queste parti.

Delizie ornitologiche a parte, ci sono 34 specie di mammiferi qui, tra cui chital, sambar, nilgai, gatti selvatici, iene e cinghiali. Vicino a Python Point, potresti avvistare un pitone di roccia o due, creature gigantesche che emergono dal sottobosco in inverno per prendere il sole. Ci sono voci secondo cui una tigre si aggira nelle parti meridionali del parco (questa sezione è ufficialmente chiusa). Ci sono anche più di 350 specie di piante e fiori, 57 specie di pesci, 22 specie di rettili, 14 specie di serpenti, otto specie di anfibi, una spolverata di lontre, sette specie di tartarughe (il Brahminy fiume tartaruga e il pavone softshell sono indigeni di Keoladeo), 71 specie di farfalle e più di 30 specie di libellule e ragni (ciascuna).

Come raggiungere
Gli autobus collegano Bharatpur a Delhi (5 ore), Jaipur (4 ore), Agra (1 ora e 30 min-2 ore) e Fatehpur Sikri (30-45 minuti). Bharatpur ha anche una stazione ferroviaria, che ricade sulla linea Delhi-Mumbai; inoltre, ci sono servizi giornalieri per il Forte di Agra, Sawai Madhopur e Jaipur. L'aeroporto più vicino è ad Agra (56 km).