luoghi da visitare a Rameshwaram

Sri Ramanathaswamy Temple– Questo è uno dei pochissimi templi nella storia dell’India costruito nell’architettura in stile dravidico. Sri Ramanathaswamy Temple è famoso per la sua collezione di Linga, che erano costituiti da sabbia, sale, pietra e altri elementi. Secondo le storie, c’erano circa 112 stagni qui di cui ne rimangono solo 12. Questa famosa attrazione turistica di Rameshwaram, con il secondo corridoio di pilastri più grande del mondo, è uno dei luoghi da visitare assolutamente a Rameshwaram.

Il Tempio Hanuman a cinque facce – Il Tempio di Hanuman a cinque facce è situato ad una distanza di circa 2 km dal Tempio di Rameshwaram e ha un idolo di Hanuman completamente coperto di Senthooram (vermiglio) Nel 1964 dopo il ciclone di Danushkodi, idoli di Lord Rama e Dea Sita fu portata da Dhanushkodi e collocata in questo tempio: si ritiene che la pietra galleggiante usata per fare il ponte sul mare a Lanka (Sri Lanka) sia la stessa pietra che viene tenuta fuori da questo tempio galleggiante in un serbatoio d’acqua. sono di forma ovale e hanno una tessitura grossolana con piccoli crateri.

Dhanuskodi Beach- Dhanuskodi si trova nella punta meridionale del Rameswaram. La parola Dhanushkodi significa letteralmente “punta dell’arco”. Questo luogo spettacolare è delimitato dalla baia del mare del Bengala da un lato e dall’oceano Indiano dall’altro, all’estremità di Dhanushkodi si può vedere il punto di fusione dei mari Oceano Indiano (un mare con alte maree) e baia del Bengala (il mare bassa marea), questo punto è chiamato “Arichal munai”. Dhanushkodi è affollata come una città affollata prima della tempesta del 1964, nel 1964, il 22 dicembre, una forte tempesta lava via l’intero dhanushkodi e lo frantuma.

Adam’s Bridge –
L’epopea sanscrita Ramayana di Valmiki parla di un ponte, Setubandhanam, un ponte sull’oceano che collega l’India allo Sri Lanka, la terra di Ravana, il governatore di uomini e di dio. L’epopea attribuisce la costruzione del ponte all’armata scimmia di Rama, che lo assisteva nella sua guerra contro Ravana per riconquistare la moglie, Sita. Secondo la leggendaria epopea, un ponte, fatto o naturale, esisteva tra lo Sri Lanka non molto tempo fa, interconnessa l’isola di Rameswaram, al largo della costa sud-orientale del Tamil Nadu, in India, e sull’isola di Mannar, al largo della costa nord-occidentale dello Sri Lanka. Prove geologiche suggeriscono che questo ponte è un ex collegamento terrestre tra India e Sri Lanka, realizzato con una catena di banchi calcarei circondati da un mare poco profondo con una profondità da uno a 10 metri. Il ponte lungo trenta chilometri, che separa il Golfo di Mannar dal Palk Stretto, è stato riferito passabile a piedi fino al 15 ° secolo fino a quando le tempeste hanno approfondito il canale. I registri del tempio di Rameshwaram suggeriscono che il ponte di Rama era completamente sopra il livello del mare fino a quando fu distrutto in un ciclone nel 1480 d.C.

Annai Indira Gandhi Road Bridge: situato nello stato del Tamil Nadu, nel sud dell’India, il ponte stradale Annai Indira Gandhi è uno dei ponti più spettacolari al mondo. Collega l’autostrada nazionale (NH 49) con Rameswaram sull’isola di Pamban. Il ponte è lungo 2.345 km. La strada sopra il ponte è asfaltata ed è anche conosciuta come il ponte di Pamban. È il ponte più lungo nel sud dell’India. Ci sono voluti quasi 14 anni per essere completato. Il ponte si trova nel secondo ambiente più corrosivo del mondo dopo la Florida, rendendo la sua manutenzione un lavoro impegnativo. La posizione è anche una zona di velocità del vento forte incline al ciclone. La costruzione di questo ponte ha lasciato molti ingegneri a chiedersi come se fosse alta e forte anche oggi. Anche le navi possono passare sotto il ponte e quindi è il mezzo di commutazione più conveniente.

Agni Theertham- La riva orientale del mare di fronte al tempio Ramanathaswamy è chiamata Agni theertham. Questo è uno dei 64 bagni sacri di Rameswaram (theerthams), ogni giorno migliaia di pellegrini si sono immersi in questo sacro mare. Sono stati eseguiti rituali olistici come prohithams, yangnya (yaham), tharpanam (rituale per gli antenati che erano morti) sulle rive di Agni theertham. Si crede che, facendo il bagno in questo mare, svanisca i peccati e li renda puri, e mescolando le ceneri della persona morta in questo mare (Agni theertham) porterà la pace nell’anima del morto . I pellegrini coloro che sono in programma per un sacro bagno nelle tende dovrebbero prima fare un bagno in Agni theertham e poi fare il bagno nelle theerte all’interno del tempio.

 

Please follow and like us: