Deve visitare luoghi spirituali in India

Mathura-Mathura (o Brajbhoomi) è famosa come luogo di nascita di Lord Krishna, una divinità importante nel pantheon religioso indù. È un importante luogo di pellegrinaggio degli indù e una delle sette città sacre in India. Il principale centro di pellegrinaggio di Mathura è il tempio Shri Krishna Janmabhoomi. Mathura è anche un importante centro artigianale. La città di Mathura si trova nella parte occidentale dello stato dell’Uttar Pradesh, nella regione settentrionale dell’India.

Shri krishna janamsthan in Mathura Krishna è adorato in centinaia di templi in tutto il mondo. Alcuni di loro hanno un significato speciale in quanto sono associati alla vita del Signore e alcuni altri sono importanti a causa della loro storicità e dell’aura di spiritualità associata a loro. Alcuni templi si distinguono in modo evidente sopra altri luoghi del culto di Krishna poiché sono direttamente associati agli eventi nella vita del Signore. Si trovano generalmente a Mathura, il luogo della nascita di Krishna, Vrindavana, dove trascorse la maggior parte della sua infanzia e Dwarka, dove trascorse la maggior parte della sua vita adulta. Sri Krishna è apparso oltre cinquemila anni fa a Mathura come ottavo figlio di Devaki e Vasudeva. Kansa era il re di Mathura e lo zio materno del signore Krishna. Il luogo della sua nascita è noto come Sri Krishna JanmaBhumi.

Nandagaon – Questo è un famoso villaggio dove Krishna visse con i suoi cosiddetti “genitori adottivi”, yasoda Mayi e Nanda Maharaj. Dopo aver lasciato Gokula a causa del disturbo creato dai demoni, Nanda Maharaj rimase prima a Shakatikara (Chhatikara), e poi a Dig, e poi a Kamyavana, prima di stabilirsi definitivamente a Nandagaram, dove costruì una residenza permanente. Si dice che Krishna fosse al suo sesto anno quando i suoi genitori adottivi Nanda e Yasoda arrivarono a Nandagram e rimase lì fino a quando non aveva quasi undici anni, quando lasciò a risiedere a Mathura con i suoi attuali genitori, Vasudev e devaki, ai quali era nato nella cella di prigione del kamsa. Nel bhaktivedanta si riferisce allo Srimad Bhagvatam, si dice che Nanda Maharaj lasciò Gokul quando Krishna aveva tre anni e mesi, avendo più o meno completato il Suo ‘kumara-lila’. A Shaktikara, Krishna si godette la sua “pauganda-lila” e iniziò a prendere i vitelli insieme ad altri ragazzi cowheard della stessa età. Krishna celebrò il suo quinto compleanno a Shakatikara e dopo pochi mesi Nanda Maharaj lasciò Shakatikara e dopo essersi fermato in pochi posti come Dig e kamyavana, e infine si stabilì a Nandagaram quando Krishna aveva sei anni e otto mesi.

Varsana– Situato in cima a una collina che domina varsana, è il tempio maestosamente bello conosciuto come lo Sriji Mandir. questo è uno dei templi più famosi di Vrajawas costruito nel luogo in cui un tempo viveva Radharani in casa di Suo padre. Il tempio è anche chiamato il Ladliji e il mandir larilylal. il villaggio di varsna è il luogo in cui Radharani trascorse la prima parte della sua giovinezza, prima del suo matrimonio con Abhimanyu.

Radha Kunda e Shyama Kunda- Questo è un posto molto tranquillo e pacifico. Gaudiya Vaishnava lo considera il luogo più sacro nell’area di Braja. Ci sono due sacri carri armati qui uno accanto all’altro. Per anni Radha Kund e Syama Kund furono persi e nessuno sapeva esattamente dove si trovassero. Quando Sri Chaitanya venne a Vrindavan nel 1514, riscoprì questi due importanti kund.

Brahmanda Ghata (Mahavan) – Questo è un ghat molto famoso che è stato glorificato in tutte le liriche vediche così come innumerevoli canzoni e poesie dei santi vasnava. Questi passatempi a Brahmanda Ghata rivelano che Krishna è un piccolo bambino indifeso che si prende cura di sua madre, mentre allo stesso tempo è il creatore supremo di tutto l’universo. Riguardo a questo passatempo, la parola “brahmanda” si riferisce a lui “l’universo materiale”, così come alla “forma universale” del krishna.

 

Luoghi spirituali dell’India

Luogo di nascita di Lord Krishna

 

 

 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *