Desert Camp a Jaisalmer

Il forte di Jaisalmer-Jaisalmer è un centro urbano vivente, con circa 3000 persone che risiedono all’interno delle sue mura. E ‘a nido d’ape con strette stradine tortuose, fiancheggiate da case e templi – insieme a un gran numero di negozi di artigianato, pensioni e ristoranti. Si entra nel forte da est, vicino a Gopa Chowk, e si passa attraverso quattro imponenti porte sulla via a zigzag verso la parte superiore. Il cancello finale si apre sulla piazza che forma il centro del forte, Dashera Chowk.

 

Centro e Museo Culturale del Deserto: considerato un importante punto di riferimento a Jaisalmer, il Desert Cultural Centre & Museum espone strumenti musicali locali, monete antiche e monete, gioielli tradizionali delle donne, attrezzi da caccia di me, esibizioni storiche di governanti, artiglieria e armature del un tempo era un esercito. Questo piccolo museo interessante racconta la storia degli stati principeschi del Rajasthan e ha mostre sulla cultura tradizionale del Rajasthan. Le caratteristiche includono musica Rajasthani (con video), tessuti, un tempio mobile di kavad e un dipinto a rotolo phad che descrive la storia dell’eroe popolare Rajasthano Pabuji, usata dai cantanti in viaggio mentre recitano le epiche imprese di Pabuji. Ospita anche spettacoli notturni di mezz’ora di mezz’ora con commenti in inglese. Il biglietto include l’ingresso al Museo del Folklore di Jaisalmer.

Templi Jain – Durante la visita al Forte d’oro di Jaisalmer (vedi questo post), uno dei luoghi più interessanti da visitare sono i templi Jain. Ce ne sono sette in totale (anche se visiteremo solo tre), costruite l’una accanto all’altra e un complesso all’interno del forte. Furono costruiti da ricchi commercianti Jain centinaia di anni fa, con il permesso dei sovrani indù di Jaisalmer. Il permesso è stato dato solo dopo che è stato concordato che all’interno di ciascun tempio ci sarebbe un dio indù o una dea. Pur non essendo una gran parte della popolazione (anche oggi i Jain rappresentano solo lo 0,4% della popolazione indiana), i giainisti hanno avuto molta influenza a causa della loro ricchezza e dell’elevato livello di istruzione.

Patwon-ki-Haveli – Havelies fa parte della cultura del Rajasthan e simbolo del turismo. Nella maggior parte delle foto di viaggio troverai balconi sporgenti splendidamente scolpiti. Questi sono Havelies del Rajasthan. Questi Havelies mostrano i viventi standard di vita di alcune famiglie d’affari, preti reali, Rajput, thakurs, Marwaries, musulmani e tesorieri (Kotharies), ecc. Questi Havelies sono diversi in diverse località del Rajasthan. I Rajput Havelies sono diversi da Marwari Havelies e allo stesso modo i preti reali Havelies sono diversi dai thakurs Havelies. Havelies è presente in quasi tutte le città di Rajsthan, ma alcuni di loro hanno perso la loro identità e in alcune strutture le famiglie rimangono. Ci sono alcuni importanti Havelies situati nella città di Jaisalmer. Uno dei più famosi è Patwon Ki Haveli

Sam Sand Dunes – Il Jaisalmer Desert Camp è uno dei migliori campi di lusso in India. Il campo mira a portare i colori, l’unicità e il brivido della vita nel deserto più vicino a ogni ospite. Situato a una distanza di circa 32 km dalla “città d’oro” di Jaisalmer alle Sam Sand Dunes, il Jaisalmer Desert Camp dispone di tende di lusso ben attrezzate dotate di tutti i comfort. Tutte le tende svizzere presentano un look del Rajasthan per far comprendere agli ospiti la cultura del Rajasthan. Il campo deserto è progettato per avvicinarsi alla natura, motivo per cui il campo ha un ristorante all’aperto. Per l’intrattenimento degli ospiti, vengono organizzati musica folk e spettacoli di danza.

Please follow and like us: