Monumenti Turistici Famosi A Khajuraho

Khajuraho: Khajuraho Templi Storia: Madhya Pradesh è terra di grande antichità. Madhya Pradesh è la casa di monumenti rappresentativi di vari periodi di storia. Tra i luoghi più famosi del Patrimonio Mondiale dell’India Centrale, come dipinti in rocce, statue e templi buddisti, Khajuraho è conosciuta per i suoi templi ornati, pezzi spettacolari dell’immaginazione umana, della creatività artistica, del magnifico lavoro architettonico e della spiritualità attraverso l’erotismo.

templi Khajuraho sono tra i monumenti medievali più belli del paese. Questi templi furono costruiti dal governatore di Chandella tra il 900 e l’anno 1130. Fu il periodo d’oro dei governanti di Chandella. Si presume che ogni governatore di Chandella abbia costruito almeno un tempio durante la sua vita. Quindi tutti i Templi di Khajuraho non sono costruiti da nessun singolo governante di Chandella, ma l’edificio del Tempio era una tradizione dei governanti di Chandella e seguita da quasi tutti i governanti della dinastia Chandella.

La prima menzione registrata dei templiKhajuraho è riferita a Abu Rihan al Biruni nel 1022 e al viaggiatore arabo Ibn Battuta nel 1335. La tradizione locale elenca 85 templi a Khajuraho, di cui solo 25 templi sopravvivono dopo diverse fasi di conservazione E la cura. Tutti questi templi sono sparsi su un’area di circa 9 miglia quadrate.

Khajuraho è ritenuto il capitale religioso diChandellas. I governanti di Chandella avevano cercato di discriminare la politica dalle attività religiose e culturali, quindi hanno stabilito la loro capitale politica a Mahoba, che è di circa 60 km. Lontano da Khajuraho e capitale religioso / culturale a Khajuraho. Tutta Khajuraho è stata racchiusa da un muro con circa 8 porte utilizzate per l’ingresso / uscita. Si ritiene che ogni cancello sia affiancato da due date / palme. A causa di questi alberi di data presenti Khajuraho ottiene il suo nome Khajura-vahika. Nella lingua hindi, “Khajura” significa “Data” e “Vahika” significa “Cuscinetto”. Nella storia Khajuraho è descritto anche con il nome di Jejakbhukti.

Dopo la caduta della dinastia Chandella (dopo AD 1150), i templi di Khajuraho subirono distruzione e disfigurement da parte degli invasori musulmani in questo settore che hanno costretto la gente locale a lasciare Khajuraho. Mentre gli invasori musulmani avevano una politica di intolleranza diretta per i luoghi di culto di altre religioni, tutti i cittadini di Khajuraho hanno lasciato la città con la speranza che la sua solitudine non attirasse l’attenzione degli invasori musulmani nell’area del tempio e in questo modo sia il tempio che essi stessi Rimarrà sgradita. Quindi, dal XIII secolo al XVIII secolo, i templi di Khajuraho rimangono in copertura forestale, lontani dalla popolarità fino a quando è stato ritrovato dall’ingegnere inglese T. S. Burt.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *